A Loreto il Coordinamento nazionale dell’Opera Romana Pellegrinaggi

    Itinerari e proposte pensate per i giovani e le famiglie al centro dell’appuntamento di Loreto per il XV Coordinamento nazionale dell’Opera Romana Pellegrinaggi che si terrà dal primo ottobre a mercoledì 3. Nel corso dell’evento, al quale parteciperanno tutti coloro che collaborano con l’Orp, dalle guide alle agenzie di viaggi, dai promotori agli assistenti ai dipendenti, verranno presentati i cataloghi per il 2018-2019. Maggiore attenzione alle famiglie e – in vista del contemporaneo Sinodo dei Vescovi – ai giovani. Non a caso il tema dell’incontro sarà “L’esperienza Orp a servizio delle realtà ecclesiali”.

    Sarà monsignor Remo Chiavarini, amministratore delegato dell’Opera, a introdurre i lavori. Seguiranno le riflessioni di monsignor Paolo Selvadagi, Vescovo ausiliare della diocesi di Roma, su “L’esperienza del pellegrinaggio nella vita di fede dei giovani”. Ad animare la successiva tavola rotonda saranno invece don Gionatan De Marco, direttore dell’Ufficio per la pastorale del tempo libero, turismo e sport della Cei, monsignor Pierbattista Pizzaballa, amministratore apostolico del Patriarcato di Gerusalemme dei Latini, padre Carlos Manuel Pedrosa Cabechinas, rettore del Santuario di Fatima e padre Andrè Cabes, rettore del Santuario di Lourdes.

    I lavori riprenderanno nel pomeriggio di lunedì, dopo la pausa pranzo e la preghiera dell’ora media, con la relazione dell’Arcivescovo prelato di Loreto, monsignor Fabio Dal Cin. Chiuderà la giornata, dopo la presentazione degli itinerari per giovani e famiglie, la Messa (alle 18.30) presieduta dal Cardinale Vicario Angelo De Donatis con l’affidamento a Maria del Sinodo dei Vescovi. Da giorno 2 ottobre il vero e proprio coordinamento tecnico con don Giovanni Biallo, don Savino Lombardi e don Giorgio Picu, tre sacerdoti impegnati nell’Opera romana pellegrinaggi. Alle 18 il Rosario guidato da padre Franco Carollo, rettore del Santuario della Santa Casa. Giorno 3 la conclusione dei lavori con i lavori di gruppo e le riflessioni di monsignor Chiavarini.