Rome2021: la firma dell’accordo tra Dicastero per i laici, la famiglia e la vita e diocesi di Roma

    Dicastero per i laici, la famiglia e la vita e diocesi di Roma uniti nell’organizzare l’Incontro mondiale delle famiglie, che si svolgerà a Roma nel giugno del 2021. Questa mattina, lunedì 24 giugno, nella Sala degli Imperatori del Palazzo del Vicariato, il cardinale Kevin Joseph Farrell, prefetto per Dicastero vaticano, e il cardinale vicario Angelo De Donatis, hanno infatti siglato l’accordo che prevede la divisione dei compiti tra le due realtà, con la diocesi impegnata nella logistica, comunicazione, accoglienza e sensibilizzazione pastorale.

    Inoltre, la Chiesa di Roma sta lavorando al logo, all’inno, alle catechesi preparatorie e all’icona ufficiali dell’Incontro, mentre il Dicastero preparerà la preghiera. In particolare, sta già componendo la “colonna sonora” monsignor Marco Frisina, fondatore e direttore del Coro della Diocesi di Roma; mentre l’iconografa Roberta Boesso, romana, è stata incaricata di realizzare l’icona.

    «Desidero che questo straordinario evento non sia un fatto momentaneo, una realtà fuggevole – ha detto il cardinale De Donatis –, ma sia un punto di partenza per servire con più efficacia e con maggiore attenzione le moltissime famiglie che vivono a Roma e che, in grande numero, si trovano in situazioni di sofferenza e di disagio». Disagio, prosegue il porporato, che «non è originato solamente da difficoltà economiche, ed ogni giorno verifichiamo che le povertà delle famiglie nascono soprattutto dalla fragilità culturale, dai valori in crisi, dalla mancanza di identità e di radici solide, come spesso ci dice il Papa».

    «Mi piace che proprio Roma faccia questo evento», ha commentato il cardinale Farrell, auspicando che l’Incontro e già questo tempo preparatorio possa dare «impulso maggiore alla preparazione al matrimonio».

    Intanto, è già attivo l’indirizzo e-mail dell’Incontro: info@rome2021.com.

    Leggi l’intervento completo del vicario

    24 giugno 2019