Termine della consegna ed elaborazione sintesi finale

Al 31 Marzo 2022 l’Équipe sinodale ha ricevuto il contributo che le diverse realtà ecclesiali della Diocesi di Roma hanno prodotto in questo tempo di ascolto.

Il mese di Aprile è dedicato alla “lettura orante” di quanto pervenuto.

Il lavoro di sintesi è un’attività spirituale sempre più profondo che riprende la domanda fondamentale del Sinodo: cosa sta dicendo lo Spirito Santo alla nostra comunità?

Il metodo di lavoro e i criteri di lettura sono stati forniti dalla CEI in occasione dell’incontro con i Referenti sinodali delle Diocesi italiane che si è tenuto a Roma nei giorni 18 e 19 Marzo 2022.

Durante il suddetto evento è stato sottolineato che l’attività di lettura dei contributi costituisce di fatto un vero e proprio discernimento.

A questo proposito tutte le sessioni di lavoro dell’Équipe sinodale diocesana sono sempre precedute dalla preghiera per chiedere i doni dello Spirito Santo necessari ad operare tale discernimento.

I diversi membri dell’Équipe diocesana divisi in sottogruppi, leggono individualmente i contributi.

Attraverso la lettura vengono individuati i nuclei tematici prevalenti, le criticità che la comunità ha voluto sottolineare ma anche i desideri e le intuizioni che lo Spirito Santo sta suscitando.

Segue un ascolto reciproco tra i membri dell’Équipe  per cogliere convergenze e dissonanze che emergono.

Il frutto finale di questo ascolto reciproco confluisce nella sintesi finale da consegnare alla Conferenza Episcopale Italiana.