Il Consiglio presbiterale diocesano

    Confermato «nella sua nuova composizione» per il quadriennio 2020-2024 il Consiglio presbiterale diocesano. Ne fanno parte il cardinale vicario Angelo De Donatis e tutti i vescovi ausiliari; inoltre il prelato segretario monsignor Pierangelo Pedretti; il vicario del cardinale arciprete della basilica di San Giovanni in Laterano monsignor Luca Brandolini; il vicario episcopale per la vita consacrata monsignor Antonio Panfili.

    Ancora, a titolo di membri eletti dai presbiteri aventi diritto, nel numero di tre per ogni settore, ci sono: monsignor Pietro Bongiovanni, padre Ivan Quintin R. Caputo e padre Aniello Stoia per il settore Centro; don Massimo Tellan, don Davide Maria Tisato e don Marco Valenti per il settore Nord; don Antonio D’Errico, don Roberto Landi e don Marco Simeone per il settore Est; don Fernando Altieri, don Angelo Compagnoni e don Francesco Zanoni per il settore Sud; padre Riccardo Belleri, padre Roberto Carli e don Paolo Salvini per il settore Ovest.

    A titolo di membri eletti tra i sacerdoti investiti del medesimo ufficio dai vicari parrocchiali, nel numero di due per settore, ne fanno inoltre parte: padre Gennaro Becchimanzi e don Paolo Buscaroli per il settore Centro; don Andrea Calamita e don Silvano Minorenti per il settore Nord; don Carmine Ciavarella e don Giuseppe Conforti per il settore Est; don Giovanni Cristofaro e don Diego Lofino per il settore Sud; don Andrea Dell’Acqua e don Claudio Fabbri per il settore Ovest.

    Don Sergio Paolo Bonanni è invece membro del Consiglio presbiterale in quanto rappresentante degli assistenti diocesani di aggregazioni laicali facenti parte della Consulta diocesana; don Sergio Ghio ne fa invece parte a titolo di membro eletto come rappresentante degli insegnanti di religione della scuola secondaria. Mentre come rappresentanti dei cappellani dei luoghi di cura, ci sono padre Umberto D’Angelo, padre Loreto Fioravanti, don Janusz Kapusta, padre Sandro Mauro e don Gilberto Serpi. Ancora, rappresenta i cappellani universitari don Mauro Mantovani; don Giuseppe Pulcinelli è invece rappresentante dei superiori dei seminari e collegi di formazione. A titolo di membro eletto come rappresentanti dei sacerdoti impegnati nella pastorale sociale, siede nel Consiglio padre Massimo Cocci; come rappresentante impegnato nella cura pastorale dei migranti e delle comunità etniche c’è invece don Isidor Iacovici.

    Sono inoltre membri del Consiglio presbiterale tutti i parroci prefetti delle diverse prefetture e i direttori di diversi Uffici del Vicariato: don Andrea Cavallini, direttore dell’Ufficio catechistico; padre Giuseppe Midili, direttore dell’Ufficio liturgico; monsignor Massimo Cautero, direttore dell’Ufficio clero; don Paolo Asolan, direttore del Servizio per la formazione permanente del clero; don Benoni Ambarus, direttore della Caritas diocesana; e padre Paolo Maiello, alla guida della Cism diocesana.

    Infine, sono membri nominati liberamente dal cardinale vicario, ai sensi dell’articolo 5 dello Statuto, il cardinale Enrico Feroci, monsignor Marco Frisina, monsignor Natale Loda, monsignor Mario Pecchielan, monsignor Paolo Nicolini, frate Gabriele Faraghini, monsignor Riccardo Battocchio, don Francesco Donega, don Andrea Cola, e monsignor Remo Chiavarini.

    Qui il documento ufficiale del cardinale vicario

    4 gennaio 2021