I corsi DuePassInsieme per avvicinare i giovani lontani dalla fede

    Come avvicinare i giovani che non mettono piede in chiesa nei loro ambienti di riferimento? In che modo utilizzare risorse già presenti in parrocchia e proporre loro questo servizio? Provano a rispondere a questi e ad altri interrogativi i corsi di formazione DuePassInsieme, organizzati dall’associazione di volontariato FuoriDellaPorta onlus di don Giovanni Carpentieri. Il primo, pensato per sacerdoti, religiose, religiosi e diaconi, è in programma venerdì 6 marzo dalle 10 alle 13 al Pontificio Seminario Romano Maggiore; mentre il secondo, per i giovani delle parrocchie o membri di gruppi ecclesiali, si terrà il giorno successivo, sabato 7 marzo, dalle 10 alle 16 in via Alessandro Viviani, 10 (fermata linea A Lucio Sestio).

    «Tantissimi ragazzi sfuggono ai nostri circuiti parrocchiali – è il grido d’allarme di don Carpentieri – come sfuggono a se stessi, alla scuola, alla famiglia, al lavoro, al volontariato, ai servizi sociali, alla legge, al confronto. Non c’è bisogno di particolari doti se vogliamo abitare e prendere in carico il disagio giovanile. Si può fare, perché persone normalissime lo stanno già facendo». Da alcuni anni, ricorda infatti il sacerdote, in diocesi è presente il progetto “Ospedale da campo per i giovani”, che «si occupa di realtà giovanili in difficoltà e con varie dipendenze».

    19 febbraio 2020