La famiglia, i disagi quotidiani, i sacerdoti nell’omaggio del Papa all’Immacolata

    Lo ha accolto la folla radunata in piazza Mignanelli, gli hanno dato il benvenuto ufficiale il cardinale vicario Angelo De Donatis e il sindaco Virginia Raggi. Papa Francesco, sabato 8 dicembre, ha rispettato la tradizione che va avanti dal 1953, e ha reso omaggio all’Immacolata con una composizione floreale, deposta alla base del monumento dedicato alla Vergine a ridosso di piazza di Spagna. Prima di arrivare, il Santo Padre si era fermato a Santa Maria Maggiore, e aveva sostato in preghiera davanti all’immagine di Maria Salus Populi Romani.

    Nelle parole del Pontefice, il «grazie» a Maria per la «premura materna», per la forza che concede ai romani «di affrontare con pazienza i disagi della vita quotidiana». Poi la preghiera per gli amministratori, per i sacerdoti, per le donne «consacrate nella vita religiosa e in quella secolare». E un pensiero speciale per le famiglie: «Ti chiedo di stare vicina alle famiglie che oggi a Roma, in Italia, nel mondo intero vivono situazioni simili, perché non siano abbandonate a sé stesse, ma tutelate nei loro diritti, diritti umani che vengono prima di ogni pur legittima esigenza».

    Leggi il testo completo della preghiera pronunciata da Papa Francesco

    10 dicembre 2018