Nella notte di Pasqua battezzati 93 catecumeni

    Una famiglia siriana fuggita da Damasco e accolta con affetto in un quartiere romano, una donna albanese scampata alla morte in mare tenendo stretta al petto la Bibbia donata da «padre Simoni» (ora cardinale), una nigeriana sorpresa dalla domanda della figlia («Mamma perché non vi battezzate anche tu e papà?»), un’italiana che ha trovato nel Vangelo la «scintilla che accende il suo cuore». Sono alcune delle storie dei 93 catecumeni che durante la veglia pasquale hanno ricevuto i sacramenti dell’iniziazione cristiana nelle parrocchie della diocesi.

    Continua a leggere su Romasette.it