A San Giovanni in Laterano l’incontro per le équipe pastorali

    «Da una parte radicare e definire una volta ancora l’identità delle équipe – e cercheremo di farlo ponendoci in ascolto della Parola di Dio – dall’altra, mettere a fuoco la metodologia di lavoro necessaria per sostenere “l’ascolto contemplativo”, la raccolta delle storie di vita, l’animazione delle realtà che nelle nostre comunità sono chiamate a dar vita ad una nuova tappa dell’evangelizzazione a Roma». Il cardinale vicario Angelo De Donatis delinea chiaramente i due obiettivi dell’incontro in programma sabato 29 febbraio a partire dalle 9.30 nella basilica di San Giovanni in Laterano, pensato per i parroci e per i membri delle équipe pastorali. «Il cammino che abbiamo iniziato – scrive il porporato nella lettera di invito all’evento – sta ridestando, insieme a timori e paure, il fuoco della gioia del Vangelo: sta a noi riconoscervi il segno della presenza del Risorto che cammina con noi, per illuminarci e farci ardere il cuore nel petto».

    La giornata del 29 si aprirà con la preghiera dell’Ora Terza; seguirà una breve introduzione del vicario stesso, che lascerà poi spazio alla meditazione del gesuita padre Stefano Bittasi, segretario esecutivo del Centre for Children Protection della Pontificia Università Gregoriana. Seguirà quindi l’ascolto di diverse testimonianze, che durerà fino alle 11.30, quando i partecipanti si divideranno in gruppi a seconda dell’ambito di cui si occupano: famiglia, giovani, poveri e ammalati. Alle 13, una pausa per consumare il pranzo al sacco tutti insieme, nel vicino giardino del Pontificio Seminario Romano Maggiore. I membri delle équipe pastorali torneranno nella cattedrale di Roma alle 15, per l’adorazione eucaristica, la celebrazione dei Vespri e le conclusioni.

    Per organizzare al meglio quest’occasione di confronto tra le équipe, il vicario invita i parroci a una piccola preparazione a livello parrocchiale, «ritrovandovi e raccogliendo già tra voi – è l’esortazione del cardinale De Donatis – quali potrebbero essere le domande aperte in ordine all’identità e al metodo di lavoro delle équipe stesse». Per questioni organizzative, si chiede di inviare l’elenco dei partecipanti con il relativo ambito di appartenenza all’indirizzo segreteriagenerale@diocesidiroma.it entro il 24 febbraio; da segnalare anche la presenza di bambini o meno, poiché sarà previsto un servizio di animazione.

    21 febbraio 2020