Nuovi vicari parrocchiali in sedici comunità

    Sedici vicari parrocchiali stanno per iniziare il loro servizio presso altrettante comunità parrocchiali. Sette sono nel settore Est. Si tratta di San Luca Evangelista (via Luchino Dal Verme), al quartiere Prenestino, dove arriva don Thierry Randrianantenaina; poco lontano, nello stesso quartiere ma a San Gerardo Maiella (via Romolo Balzani), ecco invece don Ladislav Pokonry. A San Giustino, all’Alessandrino, il vicario parrocchiale sarà don Gnana Prakash Marlapati, mentre nella parrocchia dei Santi Mario e Compagni Martiri (via del Ponte delle Sette Miglia), a Morena, il nuovo viceparroco è don Filippo Zughetti. Ancora, a Santa Maria della Fiducia (via Casilina), a Borghesiana, arriva don Michael Junsoo Byeon; ai Santi Simone e Giuda Taddeo (via di Torrenova), a Torre Angela, don Rolando Francesco Rizzuto; a Santa Maria Madre del Redentore (via Duilio Cambellotti), a Tor Bella Monaca, don Alain Daniel Velomaroson.

    Nel settore Sud della diocesi, invece, ci saranno dei nuovi viceparroci in tre parrocchie: Santa Galla (circonvallazione Ostiense) all’Ostiense, Santa Monica (piazza omonima) a Ostia e San Vigilio (via Paolo Di Dono) all’Ardeatino. Nelle tre comunità svolgeranno il loro ministero rispettivamente don Giovanni Maggioni, don Giovanni Franco e don Nelson Oswaldo Zubieta Vega.

    Nel settore Ovest, invece, don Massimo Cunsolo sarà viceparroco a San Filippo Neri alla Pineta Sacchetti (via Martino V).

    Novità anche in cinque parrocchie del settore Nord della diocesi. In particolare a Santa Chiara (via Zandonai), dove sarà vice parroco don Fabio Vellucci; a San Domenico di Guzman (via Vincenzo Marmorale), a Tor San Giovanni, con don Giacomo Salza; ancora a San Michele Arcangelo a Pietralata (largo Geltrude Comensoli), con don Francesco Sillano. Don Davide Maria Tisato sarà vicario parrocchiale nella comunità di Sant’Ippolito (via omonima), nella zona di piazza Bologna, e don Calogero Amato a Santa Maria a Setteville (via Ludovico Muratori).

    Oltre ai sedici appena citati, intraprende un nuovo incarico anche un altro sacerdote: don Paolo Scipioni, nominato vice rettore del Seminario della Madonna del Divino Amore. La struttura formativa è inserita all’interno del complesso del Santuario di Castel di Leva; la spiritualità mariana è al centro della formazione sacerdotale nel seminario; attinge alle fonti della Sacra Scrittura, del Magistero, della Liturgia e della Spiritualità del fondatore, il servo di Dio don Umberto Terenzi.