Il 24 giugno l’ordinazione episcopale di don Palmieri

    È in programma domenica 24 giugno alle 17.30 nella basilica di San Giovanni in Laterano la Messa per il conferimento dell’ordinazione episcopale a don Gianpiero Palmieri, che il Papa ha nominato vescovo ausiliare di Roma, titolare della sede di Idassa. L’ordinazione, informa il Consiglio episcopale della diocesi di Roma, sarà conferita «per la preghiera della Chiesa e l’imposizione delle mani di monsignor Angelo De Donatis, vicario di Sua Santità per la diocesi di Roma, di monsignor Luis Francisco Ladaria Ferrer, di monsignor Giuseppe Marciante e di tutti i vescovi presenti». Monsignor Ferrer, gesuita spagnolo, è prefetto della Congregazione per la dottrina della fede; monsignor Marciante, vescovo di Cefalù, è il predecessore di Palmieri alla guida del settore Est della diocesi di Roma. «Chiediamo a ciascuno di unirsi alla preghiera dei vescovi e di tutto il popolo santo di Dio – scrivono ancora i presuli romani – perché il Signore benedica e consacri il servizio episcopale di don Gianpiero a favore dei suoi figli, in particolare dei più piccoli e poveri».

    Di origini tarantine, 52 anni compiuti il 22 marzo scorso, don Palmieri era parroco di San  Gregorio Magno alla Magliana dal settembre 2016. Ha frequentato il Pontificio Seminario Romano Minore e si è formato poi nell’Almo Collegio Capranica. Ordinato sacerdote il 19 settembre 1992 a Roma, ha conseguito la Licenza in teologia Dogmatica alla Pontificia Università Gregoriana. Subito dopo l’ordinazione ha ricoperto gli incarichi di vicerettore del Pontificio Seminario Romano Minore (fino al 1997) e assistente diocesano dell’Azione cattolica ragazzi (fino al 1999). È stato vicario parrocchiale prima ai Santi Simone e Giuda Taddeo a Torre Angela dal 1997 al 1999, e poi a San Frumenzio ai Prati Fiscali fino al 2004, anno in cui è stato nominato parroco. È stato prefetto della IX prefettura dal 2007 al 2011. Nel 2016, come detto, l’arrivo alla Magliana. Dal settembre 2017 è responsabile del Servizio diocesano per la formazione permanente del clero.

    12 giugno 2018