Papa Francesco in Campidoglio

    Durerà circa due ore la visita che questa mattina Papa Francesco farà in Campidoglio. Al suo arrivo in auto, nell’area di Sisto IV, alle 10.30, il Santo Padre sarà accolto dal sindaco Virginia Raggi; poi, all’interno del Palazzo Senatorio, nella Sala dell’Orologio, incontrerà brevemente i familiari della prima cittadina con la quale, poi, avrà un colloquio privato, nel suo studio. Ne dà notizia la Sala Stampa vaticana. Al termine, nella Sala dell’Arazzo l’incontro con il presidente dell’assemblea capitolina, il vice sindaco, i presidenti dei gruppi consiliari e i dirigenti capitolini. A ciascuno il Papa consegnerà una copia del libro “Ripensare il futuro” con i suoi discorsi sull’Europa. Poi, nella Sala delle Bandiere, incontrerà gli assessori capitolini e i presidenti di Municipio. Qui il Pontefice firmerà il Libro d’Oro Capitolino.

    Il discorso del Papa si terrà nell’Aula Giulio Cesare. Poi Virginia Raggi annuncerà l’istituzione di una borsa di studio e l’intitolazione della Sala della Piccola Protomoteca alla “Laudato si’”. Prima del rientro in Vaticano sono infine previsti lo scambio dei doni e il saluto del Papa ad una rappresentanza di dipendenti capitolini.

    Francesco è il quarto Pontefice, dopo San Paolo VI, San Giovanni Paolo II e Benedetto XVI, a visitare il Campidoglio. L’ultimo fu Benedetto XVI, dieci anni fa, il 9 marzo del 2009.

    Prima della visita, un fuori programma: Papa Francesco si è recato alla Pontificia Università Lateranense per la meditazione di Quaresima. «Nel progettare il futuro – ha detto agli studenti – conservate sempre la memoria di essere un popolo». La memoria, ha proseguito il Santo Padre, «è come le radici di un albero, come il succo che viene dalle radici e fa crescere e fiorire l’albero»

    26 marzo 2019